Rettangolo arrotondato: Studio Medico Specialistico 

Diagnosi e cura dell’infertilità di coppia

 

 

Rettangolo arrotondato: Direttore Sanitario Dr.ssa Elena Castoldi

Diritti del Paziente

· Il paziente ha il diritto di essere assistito e curato con premura e attenzione, nel rispetto della dignità umana e delle proprie convinzioni filosofiche e religiose..

 

· In particolare, durante la degenza ospedaliera, ha diritto ad essere sempre individuato con il proprio  nome e cognome anziché col numero o col nome della propria malattia. Ha altresì il diritto di essere interpellato con il “Lei”.

 

· Il paziente ha il diritto di ottenere dalla struttura sanitaria informazioni relative alle prestazioni dalla stessa erogate, alle modalità di accesso ed alle relative competenze. Lo stesso ha il diritto di poter identificare immediatamente le persone che lo hanno in cura.

 

· Il paziente ha il diritto di ricevere un’assistenza medica ed infermieristica adeguata alla gravità della propria malattia.

 

· Il paziente ha il diritto di ottenere dal sanitario che lo cura informazioni complete e comprensibili in merito alla diagnosi della malattia, alla terapia proposta ed alla prognosi.

 

· In particolare, salvo i casi di urgenza nei quali il ritardo possa comportare pericolo per la salute, il paziente ha diritto di ricevere le notizie che gli permettono di esprimere un consenso effettivamente informato prima di essere sottoposto ad interventi diagnostici e terapeutici; queste informazioni debbono riguardare anche le possibili alternative ed i potenziali rischi o disagi conseguenti il trattamento. Quando il sanitario raggiunga la motivata convinzione dell’inopportunità di una informazione diretta, questa dovrà essere fornita, salvo espresso diniego del paziente, ai familiari o a coloro che esercitano potestà tutoria.

 

· Il paziente ha, altresì, diritto di essere informato sulle possibilità di indagini e trattamenti alternativi, anche se eseguibili in altre strutture. Quando il paziente non sia in grado di decidere per sé stesso in piena autonomia le stesse informazioni dovranno essere fornite ai familiari o a coloro che esercitano potestà tutoria.

 

· Il paziente ha diritto a che le informazioni relative alla propria malattia e ad ogni altra circostanza che lo riguardi, rimangano segrete.

 

· Il paziente ha il diritto di rinunciare a cure e prestazioni programmate, informando tempestivamente i sanitari che lo curano, delle sue intenzioni, espressione della sua volontà

 

· Il paziente ha il diritto di presentare segnalazioni ed inoltrare reclami che debbono essere sollecitamente esaminate dai responsabili della struttura ed informato sull’esito degli stessi.

 

· L’accesso in ospedale o in un’altra struttura esprime da parte del Cittadino-Paziente un rapporto di fiducia e di rispetto verso il Personale Sanitario, presupposto indispensabile per l’impostazione di un corretto programma terapeutico assistenziale.

 

 

 

Copyright © 2010

 

Studio Medico Specialistico - Dr.ssa Elena Castoldi - P.IVA 02411960129

Via Rosmini, 2 - 21013 Gallarate (Va) - Tel e fax 0331 - 248866 / Cell. 340 - 3596809